mynetx

Un primo sguardo a macOS 10.15 Catalina

Aprendo la conferenza per sviluppatori Apple di quest’anno #WWWDC19, Tim Cook, il capo di Apple, ha presentato nel suo discorso inaugurale la nuova versione del sistema operativo Mac. Cosa c’è di nuovo, cosa è cambiato nella versione macOS di quest’anno? Abbiamo già dato un’occhiata più da vicino all’aggiornamento e abbiamo scoperto le seguenti nuove funzionalità:

Desktop esteso

La funzionalità più utile in macOS 10.15 Catalina è sicuramente l’estensione del desktop Mac ad altri dispositivi, tra cui gli iPad. Gli utenti mobili hanno un desktop più grande e un maggiore spazio di lavoro in poco tempo, il che trovo personalmente molto sensato. Inoltre, permette di utilizzare con MacOS la funzione touch: immaginate di disegnare in Photoshop con la Matita Apple sul desktop del Mac, esteso allo schermo del vostro iPad…..

Tempo di utilizzo

Vi siete mai chiesti quanto tempo trascorrete davanti al vostro Mac ogni giorno a lavorare, navigare sul Web, leggere e-mail o rispondere ai messaggi su Slack? Con macOS 10.15, la funzione di registrazione del tempo di utilizzo, che già conosciamo dai dispositivi iOS e Android, è ora disponibile anche sul desktop Mac. Esistono già applicazioni di terze parti per la registrazione del tempo, come la nota applicazione Timing, che è disponibile sia come stand-alone sia come parte di un abbonamento Setapp.

Bild
Foto di @TheRealEdem

Applicazioni per iPad anche per Mac

Grazie al Project Catalyst è ora possibile aggiornare le applicazioni iOS in modo da eseguirle direttamente su macOS. Apple aveva già gettato le basi nel 2018, ma con la versione MacOS 10.15 di quest’anno gli sviluppatori possono iniziare a rendere le loro applicazioni iOS adatte alla distribuzione agli utenti Mac. Oltre alla modalità touch su iPhone e iPad, supporteranno anche tastiera e mouse quando utilizzati in macOS. Utilizzando la libreria SwiftUI, che funziona con Xcode 11, gli sviluppatori possono iniziare subito ad adattare le applicazioni iOS al Mac.

La fine di iTunes

Le nuove applicazioni Apple per musica, podcast e libri, incluse in macOS 10.15 Catalina e basate anch’esse sui rispettivi omologhi iOS, fanno sì che iTunes risulti obsoleto e non venga dunque più sviluppato ulteriormente. La sincronizzazione e il backup dei dispositivi iOS, invece, passano direttamente al Finder.

Una nota sulle applicazioni a 32 bit

Le applicazioni a 32 bit non sono più supportate da macOS 10.15. Ciò significa la fine di alcuni programmi. La possibile fine di questo supporto per il software a 32 bit era già evidente in macOS 10.14, poiché il sistema aveva già indicato l’imminente fine del loro supporto.

Disponibilità di macOS 10.15 Catalina

macOS 10.15 può ora essere scaricato dai membri del Programma Sviluppatori Apple. Una versione beta pubblica seguirà a luglio 2019; mentre la versione finale di Catalina sarà rilasciata in autunno.