mynetx

Storia e Futuro di Live Search e Bing

Se visiti www.live.com in questi giorni, noterai un messaggio di notifica nella home di Bing:

Bing notification banner

MSN.com è stato un prominente “portico” per i rinomati servizi Microsoft per l’utente finale, mentre Live.com re-indirizzava, inizialmente, allo “showroom” dei servizi Windows Live (http://ideas.live.com/). Poi, quando Windows Live Search è stato tolto di mezzo, Live.com divenne la devota home di Live Search, che fu probabilmente cancellata a causa della bassa popolarità e basso utilizzo. Quando Live.com è stato completamente dedicato a, Microsoft ha preparato un nuovo sito web per il suo showroom, disponibile all’indirizzo http://home.live.com/.

Per competere con Google, Microsoft ha creato un modo per personalizzare la pagina, un po’ come iGoogle. Ad ogni modo, a causa della mancata pubblicità e della piccola richiesta di una “alternativa” a Google, Live Search ha perso di valore. Per giunta, Microsoft non ha smesso di sostenere il servizio Search, così, tutto è partito dal rinominare Live Search in Bing e lavorando duro sulla pubblicizzazione e lo sviluppo di funzioni uniche. Perciò, per pubblicizzare ulteriormente Bing, Microsoft ha deciso di re-indirizzare Live.com al sito di Bing (www.bing.com). Comunque, dopo aver annunciato che Live.com sarà un buono strumento, magari con qualcosa di meglio che un re-indirizzando ad un altro sito, sfortunatamente ancora non è chiaro su cosa voglino intendere per “buono strumento”.

  • Offrirà i servizi Windows Live che per ora Home.Live.com offre sulle sue pagine?
  • Oppure offrirà un nuovo spazio personalizzato per gli utenti Windows Live?
  • Cosa vedremo all’interno di www.live.com un giorno?